XI CONVEGNO INTERNAZIONALE

 

 


 

Descrizione immagine

“CELESTI E ARMONIOSE SORELLE, VOCE E POESIA”:
LE INTERCONNESSIONI FRA MUSICA E SCRITTURA”

 


VENERDÌ 9 – SABATO 10 – DOMENICA 11
SETTEMBRE 2016


Biblioteca Comunale “A. Betti” (ex Chiesa Inglese)
Viale E. Whipple
55022 BAGNI DI LUCCA – VILLA (LU)


La Fondazione Michel de Montaigne e una rappresentanza di Anglisti dell'Università di Pisa, in collaborazione con il Comune di Bagni di Lucca e l’Istituto Storico Lucchese, intendono organizzare nel settembre 2015 un Congresso Internazionale di studi da inserirsi in una già lunga serie di Convegni annuali che, nel corso degli ultimi anni, ha approfondito l’analisi di personaggi e temi legati in gran parte alle relazioni culturali italo–britanniche.
Si riportano di seguito i titoli dei precedenti Convegni, a dimostrazione dell’ampio discorso critico che in questi anni si è venuto sviluppando circa i rapporti privilegiati che Bagni di Lucca, specie nella seconda metà del sec. XIX, aveva intrecciato con la cultura europea e, segnatamente, con quella britannica:


2008: Omaggio a Elizabeth Barrett e Robert Browning
2008: Ouida in esilio: la pellegrina tenace
2009: Omaggio a Michel de Montaigne
2010: Omaggio a Heinrich Heine
2010: I Trollope: una famiglia di scrittori in Toscana
2011: Arte letteratura stampa esilio: rapporti fra il Regno Unito e il Risorgimento italiano
2012: Relazioni culturali anglo-italiane nella Toscana dell’Ottocento

2013: Mondi possibili e mondi impossibili: il viaggio come schema narrativo
2014: Un esteta a Bagni di Lucca: Ian Greenlees e il suo mondo

2015: Questioni di genere: femminilità e effeminatezza nella cultura vittoriana


La maggior parte degli Atti di questi incontri di studio è stata finora pubblicata sulla rivista Anglistica Pisana (numeri 2009-2014), fondata nel 2004 dal Prof. Mario Curreli.

 

Call for Papers

 

Il tema proposto per il convegno del 2016 intende offrire un ventaglio particolarmente ampio di spunti, riferimenti e percorsi di
analisi all’insegna dell’interdisciplinarità, di esperimenti o fenomeni di transcodificazione e della multimedialità.
Il titolo, “‘CELESTI E ARMONIOSE SORELLE, VOCE E POESIA’: LE INTERCONNESSIONI FRA MUSICA E SCRITTURA”, riecheggia il passo di apertura della poesia “At a Solemn Music” di John Milton (“Blest pair of Sirens, pledges of Heaven’s joy, / Sphere-born harmonious sisters, Voice and Verse”), nella quale il grande autore inglese rendeva omaggio al potere ispiratore della musica sacra, modulata sulle “divine” sinergie tra canto (voce) e testo verbale (prosodia) e capace di toccare le corde più nobili e profonde dell’animo umano, sino a prefigurare uno stato di rapimento estatico e il raggiungimento di una sublime, perduta sintonia prelapsaria con il mistero metafisico. Le interrelazioni tra suoni e parole, tra complessi melodici, sistemi armonici e costrutti verbali, tra brani vocali o strumentali e espressività letteraria (in ambito poetico, narrativo, drammatico, saggistico) hanno costituito e rappresentano tuttora un terreno di indagine straordinariamente fertile, al quale è possibile avvicinarsi dotandosi di strumenti propri della musicologia, della trattatistica, degli studi interdisciplinari nonché della teoria letteraria nel corso dei suoi vari sviluppi diacronici, dalla semiotica alla neo-retorica e  all’estetica della ricezione. Saranno dunque prese in considerazione proposte di interventi che, focalizzandosi principalmente sulla produzione britannica, anglofona e italiana, si interfacciano con aree di approfondimento affini alle seguenti:

 

  •  musica e scrittura letteraria: linguaggi, procedimenti formali, principi strutturali e compositivi a confronto (e.g. orchestrazioni sinfoniche, rapsodie, tempi, movimenti e partiture; modularità, ricorrenze, variazioni su tema, Leitmotiv, ritornelli; poesie-per-musica, ballate, madrigali, canzoni e altri generi ancora; tipologie sperimentali di connubio testo-musica e rotture di schemi canonici)
  •  sonorità e ritmi della parola (e.g. consonanze e dissonanze, rime e accenti, tonalità e accordi, contrappunti e cacofonie, pause e singolari fenomeni acustici; voci e trame polifoniche; il paradigma del significante e la “poesia pura”; non-referenzialità, suggestività, potere incantatorio; fonosemantica e fonosimbolismo)
  •  il teatro musicale, la rilevanza e l’influsso dei concetti wagneriani di Gesamtkunstwerk e Musikdrama; la musica “impegnata”, sacra, mistica, esoterica
  • trasposizioni musicali di testi letterari (e viceversa); musica da camera, opera lirica, operetta, melodramma, romanza, musical e librettistica; transcodificazioni, rivisitazioni, accompagnamenti di testi letterari nella musica pop, jazz e contemporanea in genere; ragtime literature, dub poetry, rap e fenomeni analoghi ¬ la tematizzazione della musica nell’opera letteraria: la figura del/la musicista, cantante, ballerino/a; i motivi di danza, canto, strumento e esecuzione
  • la tematizzazione della figura del letterato o dello scrittore in musica
  • momenti della storia culturale in cui la musica ha giocato un ruolo cruciale nella determinazione di nuovi modelli epistemici e letterari (e.g. Mallarmé e il Simbolismo nella modernità).

 

 

 


Richieste di informazioni, proposte di interventi e contributi possono essere indirizzate al :

prof. Marcello Cherubini, Presidente della Fondazione Montaigne, cherubini40@alice.it; cell. 335-5821080
e/o ai proff. Tony Bareham, terencebareham@gmail.com
Laura Giovannelli, laura.giovannelli@unipi.it
Roberta Ferrari, roberta.ferrari@unipi.it

 

*Le proposte di partecipazione come Relatori dovranno pervenire entro e non oltre il 15 aprile 2016, accompagnate da un CV non superiore alle 150 parole.


*Si fa presente che le singole comunicazioni non dovranno superare i 30 minuti.

 

*Poiché non è possibile prevedere la traduzione simultanea da/in inglese e italiano, per favorire la partecipazione al Convegno anche di chi non conosce le due lingue, è indispensabile che i relatori facciano pervenire alla Segreteria della Fondazione Montaigne non solo gli abstract (max 300 parole), ma anche un’ampia sintesi del proprio contributo tradotta nella seconda lingua.
Sarà cura della Segreteria del Convegno provvedere poi a farne il necessario numero di fotocopie.
*L’accettazione o meno delle proposte sarà comunicata agli interessati entro il 05 maggio 2016.

 

Coloro che intendono partecipare al Convegno, sia come relatori sia come aggregati o uditori, dovranno far pervenire la propria adesione all’indirizzo indicato, utilizzando la scheda allegata alla presente entro il 15 giugno 2016. Sono previsti attestati di frequenza per studenti e insegnanti e per gli stessi relatori che ne faranno richiesta alla Segreteria.
La quota di registrazione è di € 80,00 (euro ottanta/00) a persona e comprende:
spese di cancelleria, Coffee e Tea break nelle tre sessioni del Convegno; la cena del venerdì sera, il lunch del sabato mattina, ed il social dinner del sabato sera; visita guidata al Cimitero Inglese e in altri luoghi di interesse storico; una copia della Guida turistica di Bagni di Lucca in edizione italiana o inglese.
Le quote di iscrizione per partecipanti e accompagnatori dovranno essere versate mediante bonifico bancario a favore di:

 

Fondazione Michel de Montaigne
Banco Popolare Società Cooperativa
Agenzia di Bagni di Lucca
Via Casalini,13 (Italy)
CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA
AGENZIA DI BAGNI DI LUCCA (ITALY)
IBAN CODE: IT78N0503470093000000000008
BIC: BAPPIT21S10

 

I partecipanti e i loro accompagnatori potranno prenotare il pernottamento autonomamente presso gli hotel convenzionati di cui ci riserviamo di inviare apposito elenco con l’indicazione delle tariffe.
Registration form: SCHEDA DI PARTECIPAZIONE DA COMPILARE E INOLTRARE ENTRO E NON OLTRE IL 15 GIUGNO 2015.

 


Al Professor Marcello Cherubini

 

(la scheda è presente nell'allegato scaricabile in alto a questa pagina)




_______________________________________________________________

ENGLISH VERSION

______________________________________________________________



“SPHERE-BORN HARMONIOUS SISTERS, VOICE AND VERSE”:
THE INTERCONNECTIONS BETWEEN MUSIC AND THE WRITTEN WORD

 


 FRIDAY 9 – SATURDAY 10 – SUNDAY 11
SEPTEMBER 2016


Biblioteca Comunale “A. Betti” (ex Chiesa Inglese)
Viale E. Whipple
55022 BAGNI DI LUCCA – VILLA (LU)

 

 


The “Michel de Montaigne” Foundation and a group of English-Studies scholars from the University of Pisa, in collaboration with the Town Council of Bagni di Lucca and the “Istituto Storico Lucchese”, are organizing an International Conference to be held in September 2015. The event comes into line with a long series of annual conferences which, in the last few years, have highlighted themes and historical figures often connected with the field of Anglo-Italian cultural relations.
Here follow the titles of the previous conferences, testifying to an increasing interest in the dialogue which, especially in the second half of the nineteenth century, developed between Bagni di Lucca and British or European culture:


2008: A Homage to Elizabeth Barrett and Robert Browning
2008: Ouida in Exile: The Stubborn Pilgrim
2009: A Homage to Michel de Montaigne
2010: A Homage to Heinrich Heine
2010: The Trollopes: A Family of Writers in Tuscany
2011: Art, Literature, the Press, and Exile: Relationships Between the United Kingdom and the Italian Risorgimento
2012: Anglo-Italian Cultural Relations in Nineteenth-Century Tuscany
2013: Possible and Impossible Worlds: Travelling as a Narrative Pattern
2014: An Aesthete at Bagni di Lucca: Ian Greenlees and His World

2015: Questions of Gender: The Feminine in Victorian Culture

 

Call for Papers

 

The 2016 Conference topic is meant to open up a wide range of insights, cues and analytical approaches marked by an interdisciplinary character and connected with multimedia studies, transcoding experiments and processes. The Conference title, “‘SPHERE-BORN HARMONIOUS SISTERS, VOICE AND VERSE’: THE INTERCONNECTIONS BETWEEN MUSIC AND THE WRITTEN WORD”, echoes the opening lines of John Milton’s “At a Solemn Music” (“Blest pair of Sirens, pledges of Heaven’s joy, / Sphere-born harmonious sisters, Voice and Verse”), a poem in which the great English author set out to celebrate the heightening power of sacred music and envisaged a marriage between the “divine sounds” of song (Voice) and poetry (Verse). Such celestial melodies seem to touch the very soul of the sensitive listener and thus lead him back towards a blessed prelapsarian state, where he is finally released from the bondage of earthly dissonance (and sin) and might feel again “in tune with Heaven” and its “perfect Diapason”. The interrelation between sounds and words, between melodic or harmonic systems and verbal constructs, between vocal or instrumental passages and literary expressiveness (in poetry, fiction, drama and essayistic writing) has always represented an extraordinarily fertile field of research to be explored through the means of musicology, of interdisciplinary studies, as well as through the tools of literary theory in its diachronic development, from semiotics to neo-rhetoric and reception aesthetics. Proposals, which should mainly concern British, Italian and Anglophone cultures, may address, but are not restricted to, the following areas:

 

  • music and literature: comparison of languages, formal procedures, structural and compositional principles (e.g. symphonic orchestration, rhapsody, movements and scores; modularity, recurrence, variation on a theme, Leitmotiv, refrain; poems-for-music, ballads, madrigals, songs and other genres; experimental typologies of interaction between text and music and breaks of canonical frames)
  • sonority and word rhythm (e.g. consonance and dissonance, rhyme and accent, tonality and chord, counterpoint and cacophony, pause and acoustic phenomena; voices and polyphony; the paradigm of the signifier and “pure poetry”; non-referentiality,  suggestiveness, incantatory power; phonosemantics and phonosymbolism)
  • musical theatre, the importance and influence of the Wagnerian concepts of Gesamtkunstwerk and Musikdrama; “engaged” music, sacred music, mystic and esoteric music
  • transposition of literature into music (and viceversa); chamber music, grand opera, operetta, romanza, musical, librettos; transcodification, rewriting, literary texts in pop, jazz and contemporary music in general; ragtime literature, dub poetry, rapping and similar phenomena
  • music as a literary theme: the character of the musician, the singer, the dancer; dance, singing, musical performance in literature
  • the figure of the man of letters in music
  • moments in cultural history when music played a crucial role in creating new epistemic and literary models (e.g. Mallarmé, Symbolism and modernity).

 

 

 

 

 
Information queries and paper proposals must be sent to Marcello Cherubini, Chairman of the “Michel de Montaigne” Foundation, cherubini40@alice.it; cell. 335-5821080
and/or Professors Tony Bareham, terencebareham@gmail.com
Laura Giovannelli, laura.giovannelli@unipi.it
Roberta Ferrari, roberta.ferrari@unipi.it


* Abstracts (max 300 words) and a CV (max 150 words) are to be sent by April 15, 2016.
* Paper presentations should not exceed a 30-minute span.
* In order to facilitate and promote cultural interchange, participants should also provide a résumé of their paper in Italian (if their presentation is in English) or in English (if their presentation is in Italian). The secretarial staff will be in charge of distributing handouts.
* Notification of acceptance will be given by May 5, 2016 .

 

Those who wish to participate, whether as speakers or audience, should also fill in and send the enclosed Registration Form by June
15, 2016. Certificates of attendance can be provided to students, teachers and paper contributors through the Secretary’s Office.
The registration fee amounts to € 80,00 (eighty euros) per head and includes: stationery costs, coffee- and tea-breaks throughout the
Conference sessions; the dinner on Friday, the lunch and social dinner on Saturday; a night piano/vocal concert; a copy of the Tourist Guide Book to Bagni di Lucca.
Payment should be made by bank transfer to:


Fondazione Michel de Montaigne
Banco Popolare Società Cooperativa
Agenzia di Bagni di Lucca
Via Casalini,13 (Italy)
CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA
AGENZIA DI BAGNI DI LUCCA (ITALY)
IBAN CODE: IT78N0503470093000000000008
BIC: BAPPIT21S10

Al Professor Marcello Cherubini



Contributors and participants may easily book a room at the hotels which have an arrangement with the Foundation. A list of these hotels and their rates will be available soon.

 

For registration see the attached file











Descrizione immagine